Come Realizzare un Sogno, lo Stato Regala 100 Immobili da Trasformare in Masserie e Locande

L’Agenzia del Demanio, MiBACT e MIT, in collaborazione con Anas S.p.A. e diversi Enti Territoriali organizzano il progetto Cammini e Percorsi che punta alla valorizzazione del territorio lungo i percorsi ciclopedonali e itinerari [...]

Stato Regala 100 Immobili

L’Agenzia del Demanio, MiBACT e MIT, in collaborazione con Anas S.p.A. e diversi Enti Territoriali organizzano il progetto Cammini e Percorsi che punta alla valorizzazione del territorio lungo i percorsi ciclopedonali e itinerari storico religiosi della nostra bella Italia.

Per realizzare questo progetto il demanio affiderà 103 immobili pubblici e circa altri 100 nel 2018 e nel 2019, ai privati per essere recuperati e riutilizzati attraverso bandi pubblici disponibili su www.agenziademanio.it.

Gli immobili coinvolti nel progetto si trovano lungo la Via Appia, la Via Francigena, il Cammino di Francesco e il Cammino di San Benedetto, lungo le ciclovie VEnTO, SOLE e Acqua (Acquedotto Pugliese), e lungo altri itinerari riconosciuti a livello locale. Si tratta di 103 beni, 43 dello Stato, 50 degli Enti territoriali e 10 di Anas, che saranno affidati in concessione gratuita (9 + 9 anni)  “ad imprese, cooperative e associazioni, costituite in prevalenza da soggetti fino a quaranta anni” (come previsto dal D.L. Art Bonus e Turismo) oppure in concessione di valorizzazione fino a 50 anni ad operatori che possano sviluppare un progetto turistico dall’elevato potenziale per i territori, in una logica di partenariato pubblico-privato, a beneficio di tutta la collettività.

I progetti che potranno essere sviluppati sono molteplici e ad uso di camminatori, dei pellegrini e dei bikers, come ad esempio:

Ristoro, Osteria, Enoteca, Locanda
Bottega artigianale / Vendita prodotti tipici e a km zero
Punti vendita prodotti specializzati per camminatori e ciclisti
Presidio medico / Ambulatorio medico / Prestazioni fisioterapiche/ Fisioterapia
Centro benessere / SPA
Piccole ciclostazioni e ciclofficine
Aree e spazi attrezzati
Ricettività e Ospitalità (alberghiera / extralberghiera / all’aria aperta)
Cargo food
Rent bike, Servizio taxi, Bike service, Horse service
Ufficio promozione locale / Ufficio turistico / Info point
Presidio territoriale
Luoghi per la formazione dedicata ai temi del turismo lento e alle professionalità di settore Attività sociali, ricreative, culturali
Servizi alla persona (bambini, anziani, disabili, etc.)


Visto che il tema è molto importante e coinvolge un po’ tutti  l’Agenzia del Demanio, con il supporto del Touring Club italiano, ha pubblicato una consult@zione pubblica che fino al 26 giugno permetterà di esplorare i diversi aspetti connessi all’iniziativa, raccogliendo idee, suggerimenti e l’indice di gradimento espressi dal grande pubblico, dai giovani, dal terzo settore e dall’imprenditoria in vista della pubblicazione dei bandi di gara.

Se siete interessati potete scaricare la brochure in formato .pdf con tutti gli immobili concessi dal demanio e tutte le informazioni a riguardo -> Cartella-Stampa-Cammini-e-Percorsi

Nel comunicato stampa hanno parlato sia Roberto Reggi:

“Cammini e Percorsi  è un progetto che racchiude tutti gli obiettivi strategici che guidano l‟attività quotidiana dell‟Agenzia: il recupero di immobili pubblici non più utilizzati, il supporto e la collaborazione con gli Enti territoriali, il confronto continuo con le altre istituzioni per trovare soluzioni ai problemi, il coinvolgimento della cittadinanza, la trasparenza nella gestione del patrimonio immobiliare dello Stato, l‟attenzione verso le realtà locali e la volontà di generare valore economico e sociale grazie alla collaborazione pubblico- privato. Come è accaduto per il progetto Fari, oggi parte un cammino appassionante di trasformazione e rigenerazione di queste 100 strutture che coinvolgerà i giovani e le realtà locali in cui vivono, un beneficio reale che impatterà sui territori e sul turismo”.

che il Ministro Graziano Delrio:

“La presenza di strutture di accoglienza e di servizio per i viandanti e i cicloturisti contribuirà a consolidare queste direttrici come sistema infrastrutturale nazionale della mobilità dolce e sostenibile. Gli standard qualitativi dei percorsi e la bellezza dei luoghi attraversati potranno catalizzare l‟interesse di un turismo nazionale e straniero, senza far rimpiangere altri più famosi cammini. La consultazione permetterà inoltre di mantenere la caratteristica della proposta „dal basso‟ che ha accompagnato anche l‟elezione a livello nazionale di tracciati già identificati dalle associazioni e dai territori”.

Scritto da Valeria Bonora

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!