Lavoro Ferrovie dello Stato ed Anas, Molte Opportunità in Varie Province Italiane

Per garantire un servizio sempre più efficace e sicuro, il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane sta cercando degli Specialisti Opere d’Arte che si occuperanno di ispezionare i ponti e i viadotti secondo le attuali norme in materia. PEr [...]

Lavoro Ferrovie dello Stato

Per garantire un servizio sempre più efficace e sicuro, il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane sta cercando degli Specialisti Opere d’Arte che si occuperanno di ispezionare i ponti e i viadotti secondo le attuali norme in materia. PEr poter accedere alle selezioni i candidati devono possedere i seguenti requisiti:

• Laurea magistrale in Ingegneria civile – indirizzo Strutture con un voto minimo pari a 100/110
• Pregressa esperienza di almeno 2 anni maturata in Studi /Società di progettazione strutturale
• Conoscenza della normativa tecnica in materia di costruzioni (DM 14/01/2008 e Circolare esplicativa)
• Conoscenza della tecnologia dei materiali (muratura, calcestruzzo e acciaio), di costruzioni in zona sismica, ponti e di geotecnica
• Ottima conoscenza del sistema operativo Microsoft Windows, pacchetto Office e del software di calcolo agli elementi finiti (SAP, LUSAS, MIDAS) e conoscenza avanzata di Autocad
• Conoscenza della lingua inglese almeno a livello medio superiore (B2 del Quadro di riferimento europeo)

Completano il profilo una buona capacità di analisi e sistematicità, di problem solving, forti doti realizzative e capacità relazionali.

I candidati ideali saranno inseriti dall’azienda con contratto indeterminato, nelle sedi di AnconaBolognaGenovaMilanoNapoliPalermoReggio CalabriaRoma e Torino.

Per maggiori informazioni e per candidarsi è possibile visitare il sito siv-recruiting.gruppofs.it


Inoltre il Gruppo FS Italiane si conferma come prima azienda per investimenti in Italia, infatti sono previsti 94 miliardi di investimenti su un periodo di 10 anni, soldi che verranno impiegati per il nuovo Piano Industriale 2017 – 2026 di FS, che farà leva su cinque pilastri strategici:

mobilità integrata anche con un coinvolgimento di tutti gli operatori del settore;
logistica integrata, con una radicale riorganizzazione del comparto merci;
integrazione fra le infrastrutture sia ferroviarie sia stradali;
sviluppo internazionale;
digitalizzazione come fattore abilitante di tutto il Piano.

L’incremento complessivo della spesa annua in investimenti genererà oltre 21mila nuovi posti di lavoro, soprattutto tra le aziende appaltatrici.

Il piano Industriale presentato a Roma il 28 settembre, prevede miglioramenti nei trasporti ferroviari, sia a media e lunga percorrenza, che regionali, con l’introduzione di nuovi treni, e ad alta velocità. A livello regionale ad esempio è già stato firmato l’accordo da circa 4 miliardi per la fornitura di 450 nuovi treni ai quali si aggiungeranno 50 diesel, per un totale di 500 nuovi treni, mentre per i trasporti terrestri, Busitalia vedrà poi l’acquisto di 3000 nuovi autobus.

E’ poi anche previsto un accordo con Anas che permetterà di progettare e realizzare opere infrastrutturali in sinergia, efficientando la gestione delle gare e degli investimenti. FS, infatti, investirà 15,5 miliardi di Euro per l’Azienda Nazionale Autonoma delle Strade.

Per potersi candidare alle future assunzioni alle ferrovie dello stato è necessario attendere la pubblicazione del recruiting sul portale, ma intanto è possibile avere maggiori informazioni scaricando il comunicato stampa sul sito www.fsitaliane.it

Scritto da Valeria Bonora

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!