Bonus di 80 euro anche per Disoccupati e Lavoratori in Cassa Integrazione

A patto di non superare i 26.000 euro di reddito, anche chi percepisce l’indennità di disoccupazione, l’indennità di mobilità o di cassa integrazione, potrà beneficiare del bonus Irpef di 80€. A chiarire ogni dubbio [...]

A patto di non superare i 26.000 euro di reddito, anche chi percepisce l’indennità di disoccupazione, l’indennità di mobilità o di cassa integrazione, potrà beneficiare del bonus Irpef di 80€.

A chiarire ogni dubbio è la seconda circolare applicativa delle Agenzia delle Entrate, che specifica anche che al computo per il calcolo del reddito andranno sommate anche le entrate riscosse dall’affitto di immobili assoggettati a cedolare secca, mentre le entrate che derivano dall’ incremento della produttività, che sono già tassate al 10%, non concorrono ai fini del bonus. Inoltre spetta all’ente che eroga il sostegno al reddito (per esempio l’Inps), in qualità di sostituto d’imposta, il compito di determinare l’importo.


Un’altra novità è che il credito spetta anche ai lavoratori deceduti in relazione al loro periodo di lavoro nel 2014 e sarà calcolato nella dichiarazione dei redditi del lavoratore deceduto presentata da uno degli eredi, secondo modalità che saranno specificate nel relativo modello.

Il recupero del credito da parte dei sostituti d’imposta avviene mediante compensazione con le somme a debito utilizzando il modello di pagamento F24 con il codice tributo “1655” denominato “Recupero da parte dei sostituti d’imposta delle somme erogate ai sensi dell’articolo 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66”, e il credito erogato al lavoratore non é soggetto al limite annuale di 700 mila euro previsto dall’articolo 34 della legge n. 388/2000.

Scritto da Valeria Bonora

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Stai cercando aggiornamenti su Borsa e Finanza ?

Visita www.borsaefinanza.net il nostro nuovo portale!