Pensioni, ecco le novità alle porte

 Ci siamo signori e signore, dal Gennaio 2013 scatteranno i nuovi requisiti per accedere alla pensione e tra poco meno di un mese cambieranno i requisiti minimi per avere l’assegno di [...]

 Ci siamo signori e signore, dal Gennaio 2013 scatteranno i nuovi requisiti per accedere alla pensione e tra poco meno di un mese cambieranno i requisiti minimi per avere l’assegno di vecchiaia.

La Riforma chiesta dall’Ue sarà operativa il mese prossimo e permetterà al Governo di risparmiare 22 miliardi di euro nell’arco dei prossimi 7 anni. Questo sarà possibile grazie all’allungamento dell’età pensionabile e al passaggio dal sistema retributivo a quello contributivo.


Dal Gennaio 2013, i lavoratori potranno lasciare il lavoro al raggiungimento dei requisiti mentre gli autonomi potranno andare in pensione, almeno fino a Giugno, con le vecchie regole visto che hanno dovuto attendere 18 mesi per la finestra mobile.

Dal 2013 le donne potranno andare in pensione a 62 anni e tre mesi (63 anni e 9 mesi se lavoratrici autonome) e gli uomini con 66 anni e tre mesi mentre avranno accesso alla pensione solo coloro che hanno raggiunto 41 anni e 5 mesi di contributi (se donne) o 42 anni e 5 mesi di contributi (se uomini).

Nel 201, salvo cambiamenti, l’età pensionabile della donna sarà equiparata a quella dell’uomo.

Scritto da Piera Scalise

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Stai cercando aggiornamenti su Borsa e Finanza ?

Visita www.borsaefinanza.net il nostro nuovo portale!