Esodati, ecco quelli rimasti fuori con la nuova riforma

Quella degli esodati non è ancora una partita chiusa e dopo mesi e mesi di numeri, riforme ed emendamenti rimangono fuori ancora migliaia di ex lavoratori. Non si può conoscere il numero [...]

Quella degli esodati non è ancora una partita chiusa e dopo mesi e mesi di numeri, riforme ed emendamenti rimangono fuori ancora migliaia di ex lavoratori.

Non si può conoscere il numero preciso ma resta il fatto che, ancora una volta, anche la nuova riforma ha lasciato fuori migliaia e migliaia di ex lavoratori che hanno perso la possibilità di accedere alla pensione per via della riforma Fornero.


Le nuova norme contenute nella Legge di Stabilità, secondo Massimiliano Fedriga , capogruppo della Lega Nord in Commissione Lavoro della Camera, “riguardano poco più di 10mila esodati, il che vuol dire che ancora circa 250mila lavoratori rimarranno privi di tutela reddituale. Il governo si è impegnato a risolvere definitivamente il problema: rispetto gli impegni presi, il governo avrebbe voluto togliere la parola definitivamente”.

Le misure della Legge di Stabilità  prevedono la costituzione di un fondo da 100 milioni di euro in cui raccogliere tutte le risorse stanziate per i lavoratori esodati, per un totale di circa 9 miliardi di euro.

Lo stop arriva, però, dalla Ragioneria di Stato, secondo cui le risorse non saranno sufficienti a coprire la platea  degli esodati. Nella Legge di Stabilità, intanto, ha trovato posto anche l’emendamento firmato dall’ex-ministro Renato Brunetta del Pdl e dal deputato del Pd Pier Paolo Baretta, che prevede una “tassa” sulle pensioni al di sopra dei 3mila euro lordi proprio a tutela degli esodati.

Scritto da Piera Scalise

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Stai cercando aggiornamenti su Borsa e Finanza ?

Visita www.borsaefinanza.net il nostro nuovo portale!