Esodati, niente soldi. La Riforma Fornero salta?

Niente di fatto per il Ministro del Lavoro, Elsa Fornero, e per la sua riforma, o almeno così sembra. Anche se il Ministro Grilli ha annunciato l’istituzione di un Fondo alimentato con 100 [...]

Niente di fatto per il Ministro del Lavoro, Elsa Fornero, e per la sua riforma, o almeno così sembra.

Anche se il Ministro Grilli ha annunciato l’istituzione di un Fondo alimentato con 100 milioni nel 2013, è arrivata la conferma: “Il governo ha predisposto risorse sufficienti” per gli esodati, ma ha deciso un “ulteriore fondo di salvaguardia di 100 milioni di euro come chiaro segnale in caso in cui dovessero apparire eccezioni o situazioni non evidenti”.


Sul versante opposto, invece, c’è Damiano e il suo decreto legge sugli esodati che prevede nuove norme e requisiti per il pensionamento come una serie di scalini che permettano a chi aveva 58 anni di andare in pensione con 35 anni di contributi fino al 2017.

A quanto pare non c’è la copertura per questa operazione visto che è stata bocciata l’idea di tassare ancora i giochi da parte della Commissione Finanze. Damiano, dal canto suo, chiede dettagli sui 3 miliardi che mancherebbero all’appello dal risparmio delle pensioni introdotto con il Salva Italia.

La Fornero, invece fa dietrofront e spiega: “Non sapevo, al momento di varare la riforma delle pensioni, che il fenomeno delle persone fuoriuscite dal mondo del lavoro fosse così diffuso. Avrei dovuto chiedere più informazioni, me ne assumo la responsabilità. Siamo pronti a discutere caso per caso, ma non possiamo tutelare chi è uscito con delle generose buonuscite e ricche pensioni calcolate con il sistema retributivo”. 

Scritto da Piera Scalise

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Stai cercando aggiornamenti su Borsa e Finanza ?

Visita www.borsaefinanza.net il nostro nuovo portale!