Lavoro freelance

In tempi di crisi e di scarsità di contratti di lavoro, molti si orientano verso il lavoro freelance. Con questo termine si indica un’attività libero professionale svolta spesso attraverso Internet. In tal senso l’attività freelance e il telelavoro possono anche coincidere. Ci si riferisce al lavoro freelance quando si eseguono delle prestazioni pagate a cottimo o in regime di collaborazione, ma sempre in modalità autonoma.

Per richiedere i pagamenti di un’attività svolta come freelance si emette periodicamente una fattura, se si è titolari di partita Iva, o una ricevuta o nota di collaborazione occasionale, se si lavora senza una effettiva continuità.

Con l’avvento di Internet le opportunità di lavoro freelance sono cresciute a dismisura, ma quali sono quelle che possono essere svolte essenzialmente con questa modalità? Al primo posto troviamo certamente i produttori di contenuti, ovvero articolisti, blogger e webwriter, molto richiesti dagli editori dei siti web, che rappresentano la vera e propria “anima” di Internet.

Senza siti e scrittori di contenuti, il web non esisterebbe, almeno non nei termini in cui lo intendiamo e lo percepiamo oggi. In Rete si parla anche di altre attività di lavoro freelance, ma in genere il primato di questo tipo di lavoro spetta proprio ai produttori di contenuti. Seguono i web design, i webmaster, i programmatori informatici, i traduttori ed i fotografi. Un’attività di lavoro freelance va iniziata contattando portali dedicati all’incontro tra domanda ed offerta di lavoro in questo settore.

A tal proposito citiamo i noti forum Alverde, GT ed HTML.it, oppure siti con annunci di lavoro freelance, come Neolancer.it, Elance.com o Freelancer.com.

Fonte immagine: Copywriter.giorgiotave.it

Scritto da Rosalba Mancuso

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Leggi anche

Ricevi le offerte di lavoro su Facebook, metti Mi Piace